Metodologia

Scelte metodologiche

Gli stakeholder e gli esperti che sono stati coinvolti sono consapevoli del fatto che per avere un’ampia accettazione e diffusione di e-CF, è di vitale importanza collegarlo a concetti e strumenti esistenti – sia a livello nazionale che internazionale.

Tale considerazione è stata recepita nella fase metodologica di sviluppo del framework. Le principali scelte metodologiche sono illustrate più avanti.

Ulteriori dettagli possono essere reperiti nelle seguenti pubblicazioni:

“Building the e-CF – a combination of sound methodology and expert contribution” (e-CF 3.0 CWA Part 3) – download

“Towards a European e-Competence Framework - a guideline for its development” (experts publication 2007) – download

“Towards a European e-Competence Framework” (Interim report to CEN and European Commission, October 2007) – download

Panoramica della Metodologia

Una visione Europea della competenza

Come primo passo, gli esperti del gruppo di lavoro hanno definito un linguaggio per descrivere a livello Europeo conoscenze, skill e  competenze ICT.

  • Nel rispetto della definizione EQF di conoscenze, skill e competenze, gli esperti hanno definito la competenza come “La competenza è un’abilità dimostrata nell’applicare conoscenza, skill ed attitudini per raggiungere risultati osservabili.”  Consequently, le descrizioni delle competenze includono e integrano conoscenza, skill e attitudini.
  • Lo skill è definito come “l’abilità di espletare funzioni tecniche o manageriali”. Gli skill tecnici e manageriali sono componenti delle competenze e specificano abilità fondamentali che formano una competenza.
  • Attitudine (Attitude) rappresenta in questo contesto “la capacità cognitiva e relazionale” (ad esempio la capacità di analisi, di sintesi, la flessibilità, il pragmatismo,..). Se gli skill e la conoscenza sono le componenti, l’attitudine è il collante che le mantiene insieme.
  • Conoscenza (Knowledge) rappresenta ”l’insieme di elementi del sapere” (ad esempio, linguaggi di programmazione, tool di progettazione, …) e può essere descritta  con specifiche operative.

La struttura del framework

 

 Dimensione 1 5 aree di e-Competence, derivate dai processi business dell’ ICT PLAN (PIANIFICARE) –  BUILD (REALIZZARE) – RUN (OPERARE) – ENABLE (ABILITARE) – MANAGE (GESTIRE)
 Dimensione 2 Un insieme di  e-Competence di riferimento per ciascuna area, con una descrizione generica  per ciascuna competenza. Le 32 competenze identificate in totale forniscono le definizioni   di riferimento framework.
 Dimensione 3 Livelli di Capacità per ciascuna e-Competence: sono articolati in Livello di e-Competence da e-1 a e-5, e messi in relazione con i livelli EQF da 3 a 8.
 Dimensione 4 Esempi di knowledge e skill: sono in relazione alla dimensione 2 della e-Competence. Tali esempi, descrivono il contesto aggiungendo valore al framework e comunque non devono ritenersi esaustivi.

 

Come identificare e popolare le aree di competenza

Lo e-Competence Framework si basa su competenze e aree di competenza. Le aree di e-Competence, ovvero gli insiemi di competenze raggruppati secondo criteri specifici, rappresentano i blocchi fondamentali del framework e sono l’elemento principale di navigazione a supporto della identificazione e della descrizione delle competenze. Le due dimensioni definite dagli esperti per l’identificazione ed il popolamento delle e-Compence sono:

  • i processi ICT di business e di lavoro per identificare le aree di e-Competence e per costruire i relativi insiemi di e-Competence (plan, build, run, enable, manage e relativi sottoprocessi, e.g. conceiving, testing, maintaining, supplying, improving)
  • le aree di conoscenza ICT (ad esempio microelettronica, reti, integrazione di sistemi) per contribuire a costruzione delle competenze “core”  correlate alle aree di e-Competence.

5 proficiency level (livelli di capacità) della e-Competence connessi ai livelli 3-8 di EQF

Al fine di evitare inconsistenze tra EQF e lo European e-Competence Framework sono applicate le raccomandazioni descritte nel CWA 15515 riguardanti la stretto allineamento tra il framework e le categorie di EQF. Tuttavia, essendo un framework orientato alle aziende, l’e-CF usa dei descrittori per le competenze professionali e non le qualifiche. Di conseguenza le definizioni dei livelli dell’EQF e dell’e-CF sono differenti. Per questa ragione è stato necessario per gli esperti trovare un modo di definire i livelli di e-Competence che rispettasse gli obiettivi ed i destinatari finali del framework mantenendo comunque la relazione con EQF. In base alle scelte metodologiche (s. linee guida), il gruppo di esperti ha definito una struttura di collegamento ad EQF articolata in 5 livelli come di seguito illustrato:

 Livello di e-Competence Livello EQF
 5  8
 4  7
 3  6
 2  4 and 5
 1  3
eu-logos_3

Test it:

Create an e-CF Profile

Get it:

e-CF 3.0 download
EN16234-1 sales points

close